www.bentuestu.it

Bentu estu ... come il giorno che ti ho incontrato !!

Screen

Profile

Menu Style

Cpanel

Nura

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)

 

Da qualche giorno la sala delle colazioni di Bentu Estu ospita una piccola mostra di oggetti creati a mano da alcune artigiane e creative che mi hanno fatto l’onore di affidarmi alcune loro creazioni per proporle ai miei ospiti come souvenir della loro vacanza. Vorrei parlarvi un po’ di loro e oggi comincerò con Nura Crea.

dsc00402 - copia

Non è facile parlare di lei quindi comincerò dall’inizio! Quando ho conosciuto Nura stavo organizzando il mercatino di Natale presso il Porto Turistico di Marina di Capitana, ogni giorno venivo contattata da innumerevoli creativi interessati a partecipare e la parola che risuonava nella mia testa era Fimo, Fimo, Fimo…..non avevo idea di cosa fosse…tutti lo usavano per le loro creazioni ma a me, permettete di dirlo, stava un po’ antipatico. Io cercavo legno, stoffa, carta, ferro arrugginito….avevo la mia idea in testa, il mio mercatino ideale…e tutti mi proponevano altro. Alla fine scelsi ciò che mi sembrava più indicato ma avevo ancora qualche posto disponibile e fu a quel punto che ricevetti la sua mail. Dopo aver visto le sue creazioni colsi subito la loro originalità e glielo dissi pure accettando la sua iscrizione.

dsc00427

Non i soliti monili, per carità graziosissimi, ma una vera e propria Sardegna in miniatura interpretata con gusto, dolcezza e amore: il suo banchetto è popolato da donnine con i tipici costumi della tradizione riprodotti in ogni singolo dettaglio, le pieghe delle gonne vaporose, i pizzi e i ricami dei grembiuli, i meravigliosi gioielli. Le maschere dei Mamuthones, inquietanti e affascinanti allo stesso tempo, i ciondoli con la Dea Madre…e che dire delle meravigliose pecorelle o brebì come si dice nella nostra lingua….da sempre simboleggiano la nostra bellissima isola a volte purtroppo anche con una accezione negativa…La ricerca di tutti i costumi tipici dei vari paesi della Sardegna e lo studio della simbologia con le figure allegoriche o leggendarie che popolano la nostra storia viene fatta in modo certosino per essere poi plasmate e rivivere grazie alle sue mani.

dsc00429

Da allora ho seguito con interesse ciò che fa: quel viso spigoloso sempre incorniciato da una cappuccetto di lana durante la stagione fredda, il suo fidanzato Di White sempre affianco a sostenerla. Ho scoperto che in lei convivono una giovane donna innamorata della sua terra e delle sue tradizioni e una ragazza agguerrita disposta a lottare per i suoi ideali. Lo dice lei stessa nel suo blog (http://nuracrea.blogspot.it/) : “In casa di Nura si Crea e si Protesta.... Si creano storie di Sardegna, quella Sardegna diversa, speciale, che va oltre un discutibile resort 4 stelle e delle discutibili analisi storico antropologiche... ...si Protesta attraverso le brebi's di Sardegna contro quell'indifferenza che ci ha portato dopo millenni ad accettare l'inaccettabile e dimenticarci ciò che siamo”

dsc00431

A casa di Nura si crea in silenzio ma qualche volta il silenzio diventa assordante, la voglia di urlare diventa irresistibile ed ecco che abbandona la pace del suo laboratorio per andare a lasciare un segno del suo dissenso. I luoghi simbolo dell’indifferenza e dell’abbandono (e dalle nostre parti ce ne sono tanti!!!) si popolano di pecorelle solitarie che al grido di “Nura Protesta” si fanno portavoce di un desiderio di riscatto. Fortunatamente il richiamo è stato sentito da tante sue colleghe creative che nel corso dei mesi hanno contribuito con lei a costituire un gregge numeroso di brebì’s che a Nura piace chiamare “ Pecore fuori dal gregge”.

dsc00430

Ogni pecorella rappresenta una battaglia che sta a cuore a chi l’ha creata: Riciclella ad esempio è stata costruita con cerniere e bottoni dalla sua padrona che ha a cuore il riciclo, Licia è una dolcissima pecorella licenziata che simbolicamente sta su una barchetta con il suo fagottino e le lacrime agli occhi pronta ad abbandonare la sua bella isola. Naturella è una dolcissima pecorella in porcellana fredda che lotta perché la terra ricominci a respirare ed è accompagnata dalla fida Greenella a sostegno delle energie rinnovabili. Ci sono poi Maria Pia, Felix e Ariella che lottano contro l’anoressia, contro lo sfruttamento degli animali e a favore del trapianto di organi….e che dire della Pecora Precaria, della Pecora Civica e così di tutte le altre che potete trovare qui: https://www.facebook.com/NURAcreaSardegna/photos#!/photo.php?fbid=281325571942295&;set=a.275901562484696.63417.100001945639178&type=3&theater

dsc00428

Quel che ammiro di Nura è che racchiude dentro di se ciò che di bello ha il popolo sardo, la fierezza, l’orgoglio, l’accoglienza, la cultura e una storia da raccontare e tramandare ma allo stesso tempo è riuscita a saltare il recinto dei muretti a secco, altro simbolo, aimè, che ci caratterizza, e a capire che l’unione fa la forza e che solo in questo modo si può sperare in un mondo più giusto.

Data la sua giovane età questo mi fa ben sperare e mi auguro non cambi mai, se non arricchendosi della saggezza che solo il tempo può dare.

DSC00433

 

PS: Il gregge di Nura è sempre pronto ad accogliere nuove pecorelle ed è sempre in movimento in giro per la Sardegna: reduce dalla festa Shardana a Laconi le troverete il 14 Luglio all’ex vetreria a Pirri (Cagliari) in occasione della Mostra Handmade Vintage Rainbow Creative ore 11-21 https://www.facebook.com/events/236347509808442/)

 

Letto 10601 volte

Lascia un commento

You are here Home
Joomla visitor tracking and live stats